Esiste una connessione molto intima tra me e il mare.

Quando dormo in luoghi vicini al mare, sogno moltissimo.

I sogni divengono nella notte un unico flusso di immagini che si immergono l’una nell’altra al ritmo di invisibili maree.

Nella luce del giorno, mi capita talvolta di rincontrare qualcuna di quelle immagini, e di riconoscerla. Quando questo accade l’interiorità e il paesaggio, il giorno e la notte, convergono in quell’immagine, che non può essere descritta a parole ma trova la sua espressione nella fotografia.

fotografia-analogica-mare

Inaugurazione 12 luglio 2018 h 20:30

Hotel Souvenir _ Lungomare di Cervia